Filosofia e “grande pubblico”

Come trasmettere al “grande pubblico” concetti filosofici? Rifletto su questa domanda dai bei tempi andati dell’università. Lo studente di filosofia infatti si sente spesso frustrato dai vani tentativi di condividere il sapere con cui si confronta nel suo percorso di vita, con la maggioranza delle persone che con la filosofia hanno avuto sempre poco a che fare (la maggioranza delle … Continua a leggere

La mente in stato di grazia

Nello sfogliare Internazionale (n.937 – anno 19, pp. 50, 51, 52) mi sono imbattuto in un articolo curioso* che racconta di alcune ricerche portate avanti in diverse università e centri di studio – principalmente statunitensi – che mirano a capire cosa accade nel cervello di musicisti, chirurghi, sportivi, artisti nei momenti di massima prestazione. L’obiettivo è cercare un modo di … Continua a leggere

L’onestà necessaria per superare la crisi…

Ho completato da qualche tempo ormai la lettura dell’ultimo libro di H. Kung, un libro dal titolo profondo ed evocativo allo stesso tempo: Onestà… Profondo perché profondo è il rapporto tra Onestà e Verità. Evocativo perché l’Onestà è una virtù latitante nel nostro Paese. Il libro di Kung affronta il problema Onestà attraverso un’analisi delle crisi finanziarie che si sono … Continua a leggere

COP 15

Scienza, Economia ed Ecologia a Copenaghen 2009   Non so come definire bene la sensazione che mi ha lasciato dentro il risultato dell’ultimo vertice sul surriscaldamento del pianeta. Parole come amarezza, delusione, sconforto non bastano perché restano parziali rispetto alla profondità del problema ed allo sconcertante accordo raggiunto dalle principali potenze partecipanti. In particolare mi riferisco all’accordo che punta al … Continua a leggere

Sulla libertà di stampa…

È già un po’ di tempo che volevo scrivere qualcosa sulla questione della libertà di stampa, oggi al centro di dibattiti infiniti. Pubblicare qualcosa sul mio blog poco produttivo è per me ribadire la mia libertà di espressione e di stampa, anche se non sono un giornalista. In particolare mi sembra cruciale centrare il problema della libertà di stampa. Se … Continua a leggere

Condividere il mondo…

Cosa mi lega alla mia terra? La mia famiglia? La mia storia? La mia lingua? Tutto e nulla. Dove finisce la mia terra? Se un giorno troverò i confini della mia anima  te lo dirò. M. Blagowi La natura impone all’uomo dove nascere, quando nascere e da chi nascere. Spazio, tempo e origini biologiche non sono dimensioni esistenziali in cui … Continua a leggere

Segnali…

La libertà è partecipazione G. Gaber Dopo diverso tempo, ritorno a scrivere sul mio modesto blog poco visitato – è più una memoria virtuale che altro – in occasione di un momento sentito dai media e dalla popolazione mondiale, come “storico”: l’elezione del presidente degli Stati Uniti d’America, Barak Obama, primo presidente di colore d’America. La sua elezione è stata … Continua a leggere

Il Medioevo non e’ ancora finito…

Sembra incredibile nel 2008, mentre il mondo e’ distratto dalle Olimpiadi di Pechino che monopolizzano l’attenzione dei media, sentire che esiste ancora un popolo capace di invadere un altro paese, di distruggere, di commettere eccidi di civili innocenti, di saccheggiare addirittura le citta’ invase. La Russia dimostra di non essere mai uscita dal Medioevo, di non aver mai superato i limiti … Continua a leggere

La forza del consumatore… Il nostro potere è il nostro poter scegliere

Oggi chi ha veramente il potere di imporsi a livello politico, sociale ed economico è il consumatore. La nostra società è incentrata sul consumo perché il ciclo dei consumi condiziona l’economia – il famigerato PIL – che è l’unico valore tenuto in considerazione per la valutazione ed il riconoscimento di un paese “civile”. Se andiamo a rivedere la legge della … Continua a leggere